SAPONIEDINTORNI#27

Razorock Nomad – Set completo

Un viaggio mistico, che nell’arco di una sbarbata riesce a far viaggiare chi lo utilizza in uno stupendo mix tra moderno e vintage, tra arcaico e civilizzato. Un set che sorprende per le sue caratteristiche, sia a livello di composizione che a livello olfattivo. Come sempre una delle caratteristiche principali del brand italo canadese, è proporre prodotti di alto livello a un prezzo small. E in questo set siamo assolutamente in linea con questo pensiero.Basta pensare che all’interno di Nomad sono stati utilizzati materiali (seppur alcuni sintetizzati) che che rendono questo sapone uno dei 3 migliori della casa -per quanto riguarda i saponi usciti in Italia-. Infatti troviamo al suo interno ben 4 elementi che fanno la differenza in un sapone: il primo è il burro di karité,un elemento che ha come principali qualità quella di essere un emolliente per la pelle,ma allo stesso tempo idrata e nutre il nostro derma; il secondo è la lanolina (allo stato sintetico),che in natura è un estratto della lana delle pecore, che crea uno strato di grasso sulla pelle, che aiuta nella protezione e scorrevolezza del rasoio, andando a dare un effetto similare (similare non è uguale😉) a quello che può essere il tallow (grasso animale). Gli altri 2 elementi sono un po’ più “comuni” se vogliamo ma altrettanto benefici…parliamo dell’olio di Argan (un olio a me moooolto caro) che aiuta a lenire, disinfiammare e riparare la pelle dal passaggio della lama, senza dimenticare che aiuta nella cura di psoriasi e ACNE che sono malattie che possono essere presenti sui visi di noi uomini. L’ultimo (e poi parliamo della sbarbata giuro😅) è l’aloe vera che è un potente antiage, aiuta a idratare la pelle e a curare le eventuali irritazioni da lama. Direi che con questo mix di ingredienti le premesse per una sbarbata al top ci sono tutti! Andiamo a vedere come si è comportato. 

Alta qualità a prezzi molto concorrenziali: Nomad conferma la filosofia Razorock.

Ci vuole qualche giro di pennello in più per prelevare la quantità di sapone desidera, perché soprattutto il primo strato è decisamente vaquo e un po’ vaporoso. Una volta iniziato il montaggio in ciotola, monta in maniera veloce e decisamente facile, anche se (come tutti i saponi più ricchi) ha bisogno di dosare in maniera ottimale l’acqua, non essendo tirchi, in quanto tende ad asciugare un po’ di più rispetto a un vegetale classico (utilizzando un pennello sintetico per tutte le prove). Durante il montaggio ci sono una moltitudine di profumazioni che escono fuori e fanno comprendere appieno il nome del sapone. Al mio naso ci sono subito delle profumazioni speziate calde, che fanno subito sembrare il bagno una piccola tenda nel deserto. Delle sfumature di pepe, ambra e (credo) zenzero sono quelle che escono immediatamente,e sono anche quelle più presenti al mio naso per tutto il tempo. Solo in 3 passata mi escono delle note più simili a un agrume, che mi ricordano l’arancio. La scorrevolezza e la protezione sono a livelli molto buoni,tanto che mi fanno sempre il merkur progress un docile agnellino (sempre settato a 3-2-1). L’after è una conclusione degna del Nomad, che a me da subito l’idea di stacco. Ovvero dopo aver avuto delle sensazioni proprio da “nomade da deserto” con il dopobarba si ha quasi la sensazione di uscire dal deserto,e tornare alla civiltà (un po’mediorientale, ma sempre civiltà). Infatti escono delle note simili,ma più contrastanti, cioè si sente sempre la nota speziata,ma con qualcosa che ricorda il floreale,quasi come se ci fosse della lavanda a smorzare il mix caldo e speziato, che sa veramente di moderno. Facilmente accostabile a saponi ben più moderni,in quanto ha moltissimi punti olfattivi diversi, che escono a sbarbate alterne…provare per credere!

CONCLUSIONI

Parliamo di un set che per la complessità olfattiva già mi ha conquistato essendo quel prodotto utilizzabile quasi sempre, uscendo dai classici schemi di profumo speziato che normalmente troviamo nelle fasce prezzo medio basse. La composizione è molto interessante,anche perché da bene l’idea di cosa vuol dire avere elementi benefici in un sapone,senza per forza dover pagare uno sproposito. L’unica pecca (almeno per me) è l’utilizzo di lanolina sintetizzata,che secondo me, fosse stata naturale, avrebbe reso questo sapone veramente uno tra i top in circolazione (nella fascia). Una nota di merito al pack, che trovo essere molto coerente con il nome, e soprattutto mi piace il dettaglio della scritta in francese della descrizione (Savon a barbe) che si differenzia dal resto della collezione. Colori molto caldi,che invogliano a usare questo prodotto ogni qualvolta si voglia fare un tuffo nel deserto e tornare a casa,o meglio nella civiltà, nell’arco di una sbarbata 😉

VOTAZIONE

GIUDIZIO COMPLESSIVO*: ⭐⭐⭐++

PACK:⭐⭐⭐⭐

PROFUMAZIONE: ⭐⭐⭐(soggettiva)

POST SHAVE: ⭐⭐⭐

PROTEZIONE\SCORREV. : ⭐⭐⭐⭐

RAPPORTO QT\QL PREZZO:⭐⭐⭐⭐⭐

*prodotto nella categoria medio/basso

Andrea🖋

LEGGI LE RECENSIONI DI CIVA _ILBAFFO SUI SUOI PROFILI:

INSTAGRAM

FACEBOOK

Carrello
Torna su