SAPONIEDINTORNI#23

Bluebeards Revenge ☠️

Premessa decisamente importante quella che accoglie questa crema da barba decisamente accattivante nel pack, con dei tocchi decisamente giovanili e se vogliamo un pò trasgressivi. Ecco Bluebeards Revenge, brand che si sta facendo strada tra stupore e certezze nel mondo “barba”, appare subito molto decisa dei suoi prodotti. Ma che premessa fanno sul loro prodotto per la rasatura? Ebbene partono decisamente forte, ma forse un pò troppo… Loro (testualmente) scrivono sulla confezione che probabilmente la loro shaving cream, è la migliore del mondo…! Ok, parliamone. Io sono sempre un pò stupito quando un prodotto (qualunque esso sia) parte con delle premesse così imperiali, trionfali e alle volte non confermate. Questo è uno di quei casi in cui rimango basito nel vedere la dicitura “the Best of” e l’INCI… Cioè, così a primo impatto non mi sembra che ci sia nulla di così “magico” da farmela definire la migliore tra le migliori, anzi… Ma come sempre, per giudicare bisogna provare. Quindi andiamo alla prova sul campo. 6 sbarbate quotidiane, 6 pennelli e altrettanti rasoi usati per capire come effettivamente lavora… Si, rispetto ad altri competitor, come schiuma e protezione si batte in maniera onesta, ma parliamo sempre di prodotti “entry level”, dove la meccanica è quella che deve essere, senza però avere all’interno della formula chissà ché elemento “Esotico” che fa andare il tonsore in brodo di giuggiole. Una schiuma abbastanza densa, che da il suo meglio con i sintetici, proteggiendo e facendo scorrere il rasoio in maniera discreta, ma senza farmi sembrare su una pista di pattinaggio… Una profumazione abbastanza classica, da vecchia barberia, viene miscelata con dei tocchi di moderno, leggermente dolce, che ringiovanisce decisamente il pensiero del Barber Shop a cui siamo abituati a pensare. Una cosa bella questa, che a mio avviso, funge da richiamo verso i giovani che si affacciano a questo mondo, svecchiando il classico profumo dei prodotti “da banco”.

The Bluebeards Revenge non ha certo scelto la sobrietà per presentarsi ai wetshavers!

L’INCI come dicevo prima, non ha nulla di eccezionale all’interno, anzi, qua la chimica la fa decisamente da padrona. Gli unici elementi che troviamo di origine naturale, sono un surrogato (che dubito fortemente essere naturale al 100%) di burro di cocco, e l’ ethylhexylglycerin che è un emoliente per la pelle, che si ricava dalla sintesi di alcuni cereali. Ecco, diciamo che per me il “the Best of” dovrebbe avere qualche elemento in più per essere definito tale. Un prodotto che ha dietro di si tantissimo marketing, un immagine forte, e alcuni prodotti che sono veramente interessanti, ma per me, questa shaving cream ha ben poco di attraente. Sebbene il costo sia decisamente “a portata” questo prodotto viene divorato dal suo ego. Per me partire con una premessa del genere, significa quasi sfidare la gente a dirne il contrario, ma avendo la certezza di aver venduto oramai il prodotto. Un sapone che si salva (per me) solo nella profumazione, che trovo essere abbastanza gradevole, anche se totalmente evanescente appena si termina la sbarbata. È versatile, perché permette l’uso di molti after shave (a me è piaciuta molto in abbinata con il Floyd Black) ma qui parliamo di gusti personali. Quanto a prodotto, lo reputo abbastanza basso, senza infamia e senza lode, anzi, per me alcuni prodotti decisamente più economici, gli mangiano in testa…La chimica non sempre è un male, anche se io preferisco le formule più naturali, ma in questo caso, la chimica è troppa… E il troppo stroppia…

VOTAZIONE

GIUDIZIO COMPLESSIVO (tra i prodotti della stessa categoria*) : ⭐⭐ (stiracchiate…)

PACK : ⭐⭐

PROFUMAZIONE : ⭐⭐⭐ Soggettiva

POST SHAVE: ⭐

PROTEZIONE/SCORREV.: ⭐⭐

RAPPORTO QT/QL PREZZO: ⭐

* Prodotto nella categoria entry level.

Andrea🖋

LEGGI LE RECENSIONI DI CIVA _ILBAFFO SUI SUOI PROFILI:

INSTAGRAM

FACEBOOK

La profumazione è la nota positiva di una crema da barba che pecca di presunzione.
Carrello
Torna su