Viano profumi coltelli

Categorie prodotto
Brands

SAPONIEDINTORNI#15

Fine Accoutrements – Snake Bite 🥶🐍

Uno dei saponi simbolo dell’estate, considerato uno dei più freddi in circolazione, capace di portare il polo Nord in viso per il tempo di una sbarbata, parliamo oggi del Fine (azienda americana produttrice di diversi prodotti per noi tonsori) Snake Bite🐍.  Morso del serpente, questo il nome per noi amanti della lingua italiana, un nome che incute subito un certo timore, un sapone glaciale che (proprio come il suo nome) “paralizza” il volto come farebbe il veleno di un Serpente a sonagli. Aspettative che, qualsiasi tonsore, può provare direttamente sulla propria pelle e rimanere stupito da quello che sentirà. Partiamo dal pack, scatola nera con etichetta ocra attaccata sopra al tappo, riportate il logo aziendale, un Serpente🐍 intento a mordere e il nome del prodotto subito al di sotto. Elegante e vintage, molto tradizionale e con pochi fronzoli, ma fa subito capire a cosa si è di fronte.  Il contenuto (con tanto di Serpente inciso nel sapone) è di 100 gr. di un sapone solido, che però non deve spaventare (visto che non sempre con i saponi solidi si ha feeling immediato) perché una volta iniziato a prelevare, è come se lo sia stesse usando da sempre. Durante la fase di prelievo una botta di mentolo esce fuori, e risveglia immediatamente anche il naso più assopito. Cristalli di mentolo e sapone tripla mescola con tallow, si inglobano nel pennello (razorock Barrel) pronti a scatenarsi direttamente in viso. Inizio il montaggio in FL (proprio per gustarmi al 100% la botta di gelo) e nel giro di pochi minuti ho una coltre di freddo in volto, mascherata da uno strato denso e molto corposo di sapone da barba. Wow. Nelle giornate estive questo prodotto fa veramente godere. Una sensazione bella, veramente piacevole, perché si ha una sensazione che è molto particolare (almeno per me) : il tallow, che normalmente io associo a saponi più caldi, diventa non una coperta calda e confortevole, ma bensì una lastra di ghiaccio (per la scorrevolezza che dona) per far danzare il rasoio. Un elemento per me associato al caldo che viene assorbito dal gelo del mentolo (in quantità veramente alte). Bello bello bello.

Per i tonsori amanti delle sensazioni estreme Snake Bite è un "must have"

Il rasoio (German 37) vola, in totale sicurezza grazie alla protezione molto alta donata dal sego, e man mano che tolgo lo strato di sapone dal volto, ecco che inizia a ri spuntare fuori (di prepotenza) il gelo, lasciando uno strato di inverno sul volto, connubiando una grassezza della pelle abbastanza buona. Diciamo che sul mio viso, il post shave è stato alternato, cioè in alcuni giorni sentivo la pelle ben ingrassata, fredda, e molto morbida, mentre in altre situazioni, perdevo un pò la grassezza, trovandomi la pelle molto fredda, ma quasi “secca”. Mi è successo l’ultimo passaggio, con i pennelli in tasso, e credo che sia dovuto al fatto che mangiando più acqua e inglobando più sapone, non riuscivano a rilasciare tutto il sego necessario per il post shave che cercavo.  Per concludere la sbarbata in maniera “folle” per i più temerari consiglio l’after in abbinata… A vostro rischio e pericolo ⚠ Per chi invece (come il sottoscritto) non è un temerario, consiglio di abbinare un after un pò meno “da galera”… Io mi sono orientato sempre tra l’ Epsilon Blu e il Furbo Blu, trovando un refrigerio giusto (per i miei gusti) che mitigava leggermente i cristalli di mentolo dello Snake Bite. Tra i 2 mi sono trovato meglio con Furbo, essendo anche lui carico di mentolo, ma con qualche sfumatura di profumazione un pò più vintage. Con Epsilon invece ho trovato quella freschezza quasi serale, meno mentolato e con alcuni sentori di liquirizia, che si sposano molto bene con il Morso del Serpente, rendendolo un pò più mansueto 😉

CONCLUSIONI

Un sapone che in estate non è consigliato, ma è un dovere morale averlo. Anche a chi non è fanatico dei mentolati (io in primis) lo apprezzerà per 2 semplici motivi: il primo è sicuramente la sensazione di freddo e benessere che porta con se, con 30 o più gradi fuori, avere dello Snake Bite in faccia, fa sembrare tutto più facile. In secondo luogo è l’abbinata tra sego (che fa volare il rasoio, ma proteggendo la pelle) e freddo. Un mix che ho trovato veramente interessante, una cosa che (tra i saponi da me provati) non avevo ancora trovato. Comfort e fresco insieme, normalmente o è molto grasso, oppure molto freddo, insieme la cosa è goduriosa. Peccato per i risultati in post shave che ho riscontrato (sulla mia pelle) con il tasso, fossero stati tutti come io sintetico avrei fatto altre scelte… Ma anche con questo piccolo disguido (se lo avete riscontrato anche voi fatemelo sapere) questo sapone in estate, è un vero Must Have! Un prodotto che chi ama il freddo apprezzerà, e non sarà solo ghiaccio, ma anche protezione ✌🏻

VOTAZIONE

GIUDIZIO COMPLESSIVO (tra i prodotti della stessa categoria) : ⭐⭐⭐

PACK : ⭐⭐

PROFUMAZIONE : ⭐⭐ (Soggettiva)

SCHIUMA/POST SHAVE: ⭐⭐⭐

PROTEZIONE/SCORREV.: ⭐⭐⭐⭐

RAPPORTO QT/QL PREZZO: ⭐⭐⭐⭐

Andrea🖋

LEGGI LE RECENSIONI DI CIVA _ILBAFFO SUI SUOI PROFILI:

INSTAGRAM

FACEBOOK

Gelido, ma ad alta proteizione, Snake Bite è un sapone tallowato a tripla lavorazione.
Item added to cart.
0 items - 0,00